Cronaca

All’ospedale Cannizzaro va in scena “Regala un sorriso”

Nel reparto dell’unità spinale unipolare dell’ospedale Cannizzaro di Catania va in scena un reportage multiforme di racconti, musica e danza per capire come certe barriere siano solo mentali e possono essere abbattute con l’aiuto di tutti

Regalare un sorriso attraverso uno spettacolo intenso, fraterno e coinvolgente. Ovvero affermare, attraverso le espressioni verbali e non, il diritto di mostrare se stessi senza nessun tipo di barriera. E così nel reparto dell’unità spinale unipolare dell’ospedale Cannizzaro di Catania va in scena un reportage multiforme di racconti, musica e danza per capire come certe barriere siano solo mentali e possono essere abbattute con l’aiuto di tutti. “L’Allegra Compagnia Amatoriale” con i loro sketch, l’artista Giovanni Di Mauro con il suo violino ed i ballerini di musica Country Line Dance- coordinati dalla maestra Giusimaria Raciti- hanno interagito con gli attori in carrozzina per dare un messaggio di unione attraverso un lungo, grande, intenso abbraccio ideale.

"Per noi si è trattato di un’occasione formidabile che ha permesso ad attori, artisti e spettatori di costruire un’intensa sinergia sul palco. Una carica di energia dettata dalle potenzialità di questi ragazzi sono riusciti a mettere in mostra. Un “excursus” per arricchire tutti noi socialmente e culturalmente".

A parlare è l’organizzatrice e presentatrice della manifestazione, la dottoressa Monica Pizzino. E’ lei che, nel cuore della serata, ha invitato al centro della sala il direttore Unità Spinale Unipolare Dott.ssa Maria Pia Onesta a cui ha consegnato la targa ricordo. “ I nostri pazienti sono stati motivati attraverso un processo alternativo alla loro riabilitazione quotidiana- dichiara la dott.ssa Onesta-. Un coinvolgimento che per loro rappresenta un valore aggiunto nella vita di tutti i giorni”. Spettacoli e divertimento per ribadire il grande coraggio, la determinazione, la forza di volontà e la speranza che i pazienti ci mettono per affrontare la vita di tutti i giorni. Un viaggio alla scoperta di se stessi, un’avventura interdimensionale per donare un sorriso a tutti i presenti. A margine dello spettacolo c’è stato anche un momento speciale dedicato ad uno dei pazienti, Daniele Vinatoloro, che proprio oggi ha festeggiato il compleanno spegnendo 27 candeline.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’ospedale Cannizzaro va in scena “Regala un sorriso”

CataniaToday è in caricamento