menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla Plaia flash mob di Comune e Conai per promuovere la differenziata

Tappa catanese dell’evento nazionale Conai “Il mio Pianeta”, una “coreografia di massa” animata dagli youtuber TheNewMagicWizard & Jaser per raggiungere anche i giovanissimi

Si è tenuta alla Plaia la tappa catanese dell’evento nazionale CONAI “Il mio Pianeta”, una “coreografia di massa” animata dagli youtuber TheNewMagicWizard & Jaser per raggiungere anche i giovanissimi. Patrocinata dal Comune di Catania, ha visto la presenza del Sindaco Enzo Bianco e dell’Assessore all’Ambiente Rosario D’Agata. Il tour “Il mio pianeta” promuove l’importanza dei gesti quotidiani – come la corretta separazione dei rifiuti di imballaggio, passo fondamentale per consentire un avvio a riciclo efficace degli stessi – ai fini della tutela e della salvaguardia dell’ambiente, e si snoda in 7 tappe.

Dopo il primo appuntamento milanese, tenutosi lo scorso 31 maggio, e le tappe di Genova e Torino, il tour arriva a Catania per proseguire poi a Catanzaro, Bari e Rimini.

“Sono soddisfatto dell'impegno dei catanesi - ha dichiarato Enzo Bianco -. In pochi mesi di sperimentazione di raccolta differenziata porta a porta, soltanto in alcuni quartieri della città, abbiamo raggiunto risultati significativi. Questo è stato possibile grazie ad una buona organizzazione e alla collaborazione di CONAI, che è stato decisivo nel darci i consigli, i suggerimenti e l’assistenza. Ma è stato possibile soprattutto grazie ai catanesi, almeno la maggioranza, che hanno risposto con intelligenza, con senso civico e in maniera inappuntabile. E così pure al Villaggio Santa Maria Goretti, il quartiere dove siamo partiti per primi, dove gli ottimi risultati sono stati raggiunti grazie alla collaborazione anche della parrocchia e della scuola. Ora la sfida è andare avanti: noi non ci accontentiamo, vogliamo essere tra i primi d’Italia e per questo è fondamentale il senso civico dei cittadini, che hanno risposto bene in questa prima fase. Dobbiamo convincerci tutti che fare una raccolta differenziata di qualità conviene dal punto di vista della qualità della vita, perché così avremo delle città più pulite, ma anche dal punto di vista economico, perché spenderemo di meno e tutto quello che risparmieremo grazie al riciclo dei nostri rifiuti lo destineremo in parte per investimenti per garantire un migliore servizio e in parte per ridurre la tassa sui rifiuti”.

"Con l'impegno di tutti - ha aggiunto l'assessore D'Agata - e la collaborazione dei catanesi, la raccolta differenziata porta a porta comincia a dare i risultati attesi. Un percorso cominciato nello scorso autunno che ora procede spedito e che consentirà di fare raggiungere per tempo gli obiettivi prefissi. C'è ancora molto da fare ma stiamo procedendo bene". “L’assunzione di responsabilità del singolo attraverso gesti semplici come la corretta separazione dei rifiuti è fondamentale per garantire l’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio” ha commentato Fabio Costarella, Responsabile Area Progetti Territoriali Speciali di CONAI.

“Ma la salvaguardia dell’ambiente non è l’unico ambito che si avvantaggia da questa azione concreta. Anche l’economia e l’occupazione ne traggono benefici consistenti: la filiera del riciclo in Italia vale infatti ogni anno circa 10 miliardi di euro e dà lavoro a 37.000 addetti, di cui 18mila impiegati nella sola gestione dei rifiuti di imballaggio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

social

L'Amt dona a dipendenti e abbonati circa 1000 borracce "green"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento