Alla vista dei poliziotti tentano la fuga in scooter, fermati

Nonostante i segnali d’emergenza acustici e visivi, i due scooteristi hanno impegnato gli agenti in un pericoloso inseguimento per le vie cittadine, peraltro affollate da numerosi turisti in visita alla città

L’atteggiamento sospetto dei due soggetti, uno dei quali minorenne, che, trovandosi a bordo di un ciclomotore, sbirciavano all’interno delle vetture posteggiate non poteva non mettere in allarme i componenti della Volante che, nel pomeriggio di ieri, incrociava per le vie del centro storico. Ciò che, invece, è risultato del tutto inatteso, e inutilmente pericoloso, è stata l’improvvisa fuga dei due, il pregiudicato P.A. e C.M., alla vista dei poliziotti.

Nonostante i segnali d’emergenza acustici e visivi, i due scooteristi hanno impegnato gli agenti in un pericoloso inseguimento per le vie cittadine, peraltro affollate da numerosi turisti in visita alla città. Il tutto ha avuto conclusione grazie all’efficiente coordinamento della sala operativa della Questura che, ricevendo di volta in volta la posizione dettata dalla volante, è riuscita a chiudere in una morsa i fuggitivi, grazie anche all’intervento di una pattuglia motomontata della squadra mobile- sezioni falchi che li ha intercettati e immediatamente bloccati. Entrambi sono stati condotti in Questura, dove sono stati indagati per il reato di resistenza a Pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • A contatto con le meduse: cosa fare e cosa non fare

I più letti della settimana

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Operazione "Isola Bella", i nomi degli arrestati

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Operazione "Hostage", i nomi dei 12 arrestati

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento