San Giovanni Galermo come Venezia: c'è l'acqua alta nelle strade

Abitanti e commercianti puntano il dito contro caditoie e chiusini inservibili perché otturati

Secondo il concisgliere comunale Giuseppe Catalano, il territorio di San Giovanni Galermo non ha nulla da invidiare alla città di Venezia. "Nel corso di un sopralluogo - spiega - ho visto scenari incredibili con abitazioni e negozi invasi dall’acqua alta. Via Barriera, via Della Misericordia, via Fasano, via Luisella, via Macello e via Villa Flaminia letteralmente impraticabili con i pendolari costretti a trovare percorsi alternativi. Da qui il traffico praticamente in tilt in tutta San Giovanni Galermo. Occorrono lavori al sistema per il deflusso delle acque piovane già nei prossimi giorni. Abitanti e commercianti puntano il dito contro caditoie e chiusini letteralmente inservibili perché otturati dai detriti che si sono accumulati qui in anni e anni di totale assenza di manutenzioni costanti. Che fine hanno fatto - conclude - i lavori per la realizzazione del collettore centrale?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Coronavirus, in Sicilia 1.913 nuovi casi e 40 morti: a Catania +486 contagi

Torna su
CataniaToday è in caricamento