Allagamenti in viale Moncada 21, pompieri in azione per 48 ore: paura tra i residenti

In viale Moncada 21, a Librino, il maltempo di questa settimana ha messo in ginocchio i residenti di circa 100 palazzine del posto. Gli allagamenti, infatti, hanno colpito la zona sino alla giornata di ieri, con l'intervento incessante dei vigili del fuoco che hanno riportato la situazione alla normalità

In viale Moncada 21, a Librino, il maltempo di questa settimana ha messo in ginocchio i residenti di circa 100 palazzine del posto. Gli allagamenti, infatti, hanno colpito la zona in maniera grave sino alla giornata di ieri, con l'intervento incessante dei vigili del fuoco che per 48 ore, quasi ininterrottamente, hanno cercato di riportare la situazione alla normalità, contrastando l'allagamento creatosi nel parcheggio in prossimità dei numeri civici tra il 19 e il 21. L'acqua piovana, riversatasi in maniera copiosa, lungo tutto il parcheggio, è arrivata ad allagare persino i garage e i vani degli ascensori, come spiega il consigliere della desta circoscrizione Angelo Scuderi, presente sul posto durante le operazioni dei pompieri.

"La gente ha avuto tanta paura e molti sono stati costretti a rimanere in casa, per l'impossibilità di poter prendere anche la propria auto posteggiata in strada. La causa - aggiunge Scuderi - è da ricercare in una frana che ha colpito la collinetta adiacente alle abitazioni, creando così una situazione di pericolo, con il fango e i detriti che si sono riversati al suolo insieme all'acqua caduta nella giornata di mercoledì".

"In passato erano stati fatti dei lavori in zona e adesso il terreno alle spalle delle abitazioni non è più sicuro in caso di nuovo maltempo. Chiedo quindi che lo Iacp intervenga al più presto, anche l'amministrazione comunale, essendo questa una situazione di incolumità pubblica. I residenti sono atterriti e in caso di nuove piogge lo scenario potrebbe ulteriormente degenerare" aggiunge il consigliere della sesta municipalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tombini, come ribadito dallo stesso Scuderi, erano già stati puliti circa sei mesi fa. Nonostante questo non sono riusciti ad assorbire tutta l'acqua piovana, che caduta insieme ai detriti e al fango, è diventata in questo modo incontrastabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento