Cronaca

Allarme alga rossa, a lanciarlo è Legambiente: è necessario un collettore fognario

L'alga rossa "sta rapidamente minacciando" la biodiversità lacustre delle acque siciliane. A denunciarlo Legambiente attraverso la Goletta dei Laghi, la campagna nazionale di Legambiente per la tutela dei bacini lacustri per l'ultimo giorno in Sicilia

L' alga rossa "sta rapidamente minacciando" la biodiversità lacustre delle acque siciliane. A denunciarlo Legambiente attraverso la Goletta dei Laghi, la campagna nazionale di Legambiente per la tutela dei bacini lacustri per l'ultimo giorno in Sicilia.

E il problema è stato affrontato durante la conferenza stampa indetta a San Gregorio di Catania. All’appuntamento sono intervenuti Federica Barbera, responsabile nazionale della Goletta ed Alfredo Tamburino, presidente del circolo Legambiente Mediterraneo di Catania.

"Ci chiediamo da cosa sia causato il diffondersi di quest'alga, in particolare nel lago di Pozzillo - dichiara Federica Barbera responsabile di Goletta -. Scarichi inquinanti al lago, dilavamento di suoli agricoli, mancata depurazione da parte dei Comuni? Crediamo in ogni caso che per evitare di assistere ciclicamente alle esplosioni algali e per tutelare l'ecosistema lacustre sia necessaria da una parte l'istituzione di un tavolo tecnico e dall'altra il coinvolgimento dei Comuni, dei cittadini, degli agricoltori, delle associazioni ambientaliste e di tutti i soggetti attivi nel territorio lacustre".

“L’alga è tornata ad una vita latente, ma non è scomparsa – avvisa Alfredo Tamburino, presidente del circolo Legambiente Mediterraneo di Catania – In inverno il problema con ogni probabilità tornerà. Di certo c’è che le proliferazioni algali sono dovute ad alcune sostanze oltre i limiti: abbatterne la presenza scongiurerebbe la continua proliferazione”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme alga rossa, a lanciarlo è Legambiente: è necessario un collettore fognario

CataniaToday è in caricamento