menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme salute: bambini e adolescenti catanesi sempre più pigri

Allarmante i risultati della ricerca sugli stili di vita dei bambini e dei ragazzi realizzata da Ipsos. In città la maggior parte dei giovani passa il proprio tempo libero in casa e "snobba" gli spazi aperti

Secondo una ricerca conoscitiva, realizzata da Ipsos per Save the Children e Kraft Foods Italia sugli stili di vita dei bambini e dei ragazzi di età compresa tra i 6 e i 17 anni nel nostro Paese, i giovani di oggi passano la maggior parte del loro tempo libero chiusi in casa.

Secondo i dati la città di Catania “vince” la maglia nera, un risultato che vede la nuova generazione sempre più pigra. La ricerca mostra che il 24% dei bambini e adolescenti residenti nelle Isole non pratica alcuna attività motoria nel tempo libero, le cause maggiori sono dovute al costo elevato degli sport, all’assenza sul territorio di strutture adeguate e anche all’impossibilità dei genitori di accompagnare i figli.

Nella nostra città, infatti, il 73% dei genitori dichiara che i propri ragazzi passano pochissimo tempo all’aperto. Svariate le cause:  da un lato, secondo la ricerca, non esistono spazi all’aperto dove i giovani possono incontrarsi con gli amici dall’altro lato emerge la preoccupazione dei genitori che "accusano"  i pochi luoghi di aggregazione disponibili nel territorio di non essere sicuri e puliti.

Abbiamo sentito il vice presidente di Famy Party, Maurizio Verona, associazione che crea eventi  dedicati alla famiglia e coinvolge genitori e figli in appuntamenti periodici all’aria aperta.

Come mai Catania riceve la maglia nera nella ricerca Ipsos sugli stili di vita dei ragazzi italiani?

Secondo la nostra esperienza i bambini passano più tempo a casa perchè non ci sono locali adeguati e sicuri per lasciare i nostri figli, per questo la nostra associazione promuove eventi ludici, scegliendo dei posti che abbiamo spazi adeguati e svolgendo attività formative per bambini, quali giochi all'aperto come la caccia al tesoro o laboratori tematici come il corso di robotica”.

 Quale potrebbe essere una possibile soluzione?

“La soluzione potrebbe essere di coinvolgere degli imprenditori sensibili e capaci che credano nei valori della famiglia e che facendo un bene sociale  possono accrescere un loro business”.

Che cosa comporta questa forma di sedentarietà in giovane età?

“Il rischio dei bambini di oggi e che diventano degli automi, che si creano delle dipendenze da apparecchi elettronici e che non sappiano comunicare ne rapportarsi con gli altri, senza sviluppare la fantasia, la creatività ed i valori dell'amicizia, pensando che tutto gli è dovuto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento