menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme scabbia: l'ospedale Vittorio Emanuele conta già 10 casi di infezione

Al Vittorio Emanuele una infestazione da acari sta contagiando medici e pazienti. A portare l'infezione dentro la struttura ospedaliera, una donna di Gela morta qualche giorno fa. Ed è polemica sulla bonifica degli ambienti

Una donna ricoverata presso l'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, malata di scabbia, sta contagiando anche medici e infermieri. Essendo una malattia che si contagia con il contatto, c'è il rischio che passi da un soggetto a un altro in poco tempo.

La scabbia ha fatto ingresso al Vittorio Emanuele nello scorso mese di ottobre quando una donna sessantenne di Gela è stata ricoverata. La donna, morta qualche giorno fa, è stata ospite in vari reparti dell'ospedale, anche nel reparto di Dermatologia.

A seguire, un caso dopo l'altro. Due medici, tre infermieri e  un ausiliario, i primi contagiati. Complessivamente si contano dieci casi. Dall'ospedale si fa sapere che si sta procedendo alla bonifica degli ambienti. Ma i dipendenti alimentano la polemica perchè la struttura - secondo quanto dichiarato- non è stata mai chiusa e neche i materassi sono stati cambiati.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento