Alleanza Universitaria chiede interventi di sanificazione per i locali di studio

Alleanza Universitaria rilancia la necessità di effettuare un’attività di igienizzazione di tutti i locali dell’ateneo

Alleanza Universitaria interviene a seguito della comunicazione del governo nazionale che dispone la chiusura precauzionale delle scuole e delle università italiane al fine di contrastare e contenere la diffusione del Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La posizione assunta, condivisibile sul punto della tutela del diritto alla salute, ma arrivata troppo tardi, deve però ora essere necessariamente accompagnata da provvedimenti idonei a salvaguardare il diritto allo studio degli studenti. Giova ricordare che nella stessa mattinata Alleanza Universitaria aveva già proposto al rettore Priolo la sospensione di tutte le attività didattiche per ragioni precauzionali, senza però trovare accoglimento da parte del consesso ieri convocato. Adesso, considerata la posizione del governo nazionale, Alleanza Universitaria rilancia la necessità di effettuare un’attività di igienizzazione di tutti i locali dell’ateneo durante il periodo di sospensione. Inoltre, al fine di non ledere il diritto allo studio degli universitari, chiede che sia garantito agli studenti il recupero degli esami di profitto sospesi e la certezza sugli esami di laurea per non compromettere il percorso universitario. Importante porre attenzione sulle assenze: difatti è auspicabile che le mancate presenze a lezione, per quelle che richiedono la frequenza obbligatoria, non vengano conteggiate nel periodo subito dopo il 15 marzo. Ed ancora, con riferimento ai locali Ersu propone la sanificazione di mense, aule studio e residenze. Per le mense anche la dotazione di prodotti igienizzanti, considerato che al momento si sta garantendo una sorta di servizio take-away. Per le residenze, nel caso di impossibilità del rientro nei Paesi di origine degli studenti, effettuare a scopo precauzionale controlli periodici. Con riferimento al Cus, sempre attività di igienizzazione e, ove possibile, sostituzione delle attività sportive di gruppo con attività individuali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento