Alluvione all'alveo del Simeto: salvate 7 persone e 9 cani

Con l’ausilio dei gommoni dei pompieri entrambi gli anziani sono stati tratti in salvo. Le ricerche sono continuate presso le abitazioni vicine, alla ricerca di eventuali altre persone in difficoltà

Già dalle 21.00 di ieri sera, sono giunte numerose telefonate alla sala operativa della Questura per la pericolosa situazione che si è creata nei pressi dell’alveo del fiume Simeto, dove alcune abitazioni che ricadono lungo gli argini erano già state invase dalle acque e dal fango. Alcuni equipaggi delle Volanti sono arrivate sul posto, dov’erano presenti i vigili del fuoco che stavano aprendo un varco per le abitazioni che erano a vista.

La situazione era già compromessa, tanto che i vigili del fuoco sono stati costretti a utilizzare i gommoni, mentre i poliziotti, utilizzando i fuoristrada, hanno raggiunto un luogo dal quale si sono immersi nell’acqua, arrancando fino a raggiungere le case interessate dall’emergenza. All’interno di una delle abitazioni, un anziano si trovava allettato al piano terra: gli agenti hanno trovato il letto che galleggiava sull’acqua che aveva già raggiunto una notevole altezza, in un’altra, si trovava un'altra persona anziana, anch’essa in difficoltà.

Con l’ausilio dei gommoni dei pompieri entrambi gli anziani sono stati tratti in salvo. Le ricerche sono continuate presso le abitazioni vicine, alla ricerca di eventuali altre persone in difficoltà: in tutto, poliziotti e vigili del fuoco hanno tratto in salvo sette persone e nove cani, grazie anche alla collaborazione degli uomini della Squadra Nautica della polizia, anch’essi intervenuti a dare manforte. Messi in sicurezza, per uno dei due anziani si è reso necessario il ricovero in ospedale, mentre per le rimanti persone si è provveduto attraverso i familiari e, in taluni casi, la Protezione Civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento