Cronaca

Almaviva, Uilcom denuncia tagli della Vodafone: "Serve rispetto per i lavoratori del call center"

Da martedì saranno in cassa integrazione a zero ore nello stabilimento Almaviva di Misterbianco ben 36 lavoratrici e lavoratori del servizio Adsl, finora gestito in appalto per Vodafone

"Da martedì saranno in Cassa integrazione a zero ore nello stabilimento Almaviva di Misterbianco ben 36 lavoratrici e lavoratori del servizio Adsl, finora gestito in appalto per Vodafone. La multinazionale delle Telecomunicazioni ha deciso di tagliare ancora una volta a scapito del call-center etneo, motivando questa gravissima e discutibile decisione con un generico calo dei consumi”. Lo affermano la segretaria generale della Uil di Catania, Enza Meli, e il segretario provinciale Uilcom, Concetto Sicali, che aggiungono: “Almaviva, così, continua a perdere pezzi. Sempre a causa di Vodafone. Siamo seriamente preoccupati per il futuro di 650 dipendenti del call-center che meriterebbero almeno certezze a fronte della passione, dei sacrifici e della professionalità dimostrati in questi anni certamente non facili, segnati da un’altalena di ammortizzatori sociali e buste paghe ridotte. Faremo di tutto per rivendicare il rispetto loro dovuto e per impedire che un’altra bomba sociale deflagri in un territorio segnato da una cronica crisi economica esasperata ora dall’emergenza Covid”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Almaviva, Uilcom denuncia tagli della Vodafone: "Serve rispetto per i lavoratori del call center"

CataniaToday è in caricamento