Amt, arrivano le lettere di assunzione per i 40 nuovi autisti

Il sindaco Salvo Pogliese e il presidente dell'Amt Giacomo Bellavia hanno festeggiato con i vincitori del concorso pubblico bandito nel 2004 e dopo 15 anni vengono ufficialmente inseriti all'interno dell'azienda del trasporto pubblico locale

Un Natale di festa per 40 nuovi autisti Amt e altrettante famiglie. Il sindaco Salvo Pogliese e il presidente dell'Amt Giacomo Bellavia hanno consegnato questa mattina, nella sala Bellini di Palazzo degli Elefanti, le lettere di assunzione a 40 vincitori del concorso pubblico, bandito nel 2004 e definito nel 2011, che con lo scorrimento della graduatoria dopo 15 anni vengono ufficialmente inseriti all'interno dell'azienda del trasporto pubblico locale. “E' una grandissima emozione – ha detto il sindaco Pogliese – poter regalare, in prossimità del Natale, a 40 famiglie un momento di gioia così grande. Ci eravamo posti questo obiettivo sin dal nostro insediamento, abbiamo lavorato con impegno e portato a termine l'iter burocratico-amministrativo che ci consente adesso di festeggiare insieme alla città, perché – ha sottolineato rivolto agli autisti - il vostro lavoro migliorerà il servizio del trasporto pubblico locale e di un'azienda che ha il parco mezzi più nuovo in Italia ma paradossalmente, sino a ieri, con un organico inadeguato. Il vostro è un ruolo fondamentale perché a diretto contatto con l'utenza e sono certo che lo svolgerete con rigore e serietà". “Tutto ciò – ha evidenziato Pogliese - accade in una città che è andata in dissesto nel dicembre del 2018, con un miliardo e seicento milioni di debiti, e che ha già stabilizzato 200 lavoratori precari da 30 anni, quando in tutti gli altri comuni nelle stesse condizioni in Italia ci sono stati licenziamenti, mancate proroghe dei precari storici, azzeramento o riduzione dei servizi sociali”. Particolarmente soddisfatto il presidente Bellavia: “Ringrazio il sindaco Pogliese, il vicesindaco Bonaccorsi e l'amministrazione tutta – ha affermato – per lo straordinario impegno a favore dell'azienda che rappresento e dei nuovi assunti. In tempi di difficoltà economiche un risultato come questo è davvero eccezionale. Dal 2 gennaio, quindi, tutti al lavoro per la nostra città”. Il sindaco Pogliese e il presidente Bellavia hanno chiamato a uno a uno i nuovi autisti, ai quali hanno consegnato, oltre alle lettere di assunzione, i tesserini e il cappellino Amt che tutti hanno subito indossato con spirito di squadra. I nuovi dipendenti hanno ricambiato con due ceramiche di artigianato siciliano sulle quali hanno fatto incidere la scritta “Grazie di cuore”. Erano presenti alla cerimonia anche il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Castiglione, il vicesindaco Roberto Bonaccorsi, le consigliere di amministrazione dell'Amt Serena Spoto e Agata Parisi, diversi rappresentanti dei sindacati di categoria e, tra gli altri, tanti familiari dei nuovi assunti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Blitz antidroga a San Cristoforo, sequestrati cocaina e 7 mila euro in contanti

  • Il Gruppo Arena lancia l’ultimo modello di Superstore

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, avvocato positivo: scatta protocollo di sicurezza al palazzo di giustizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento