Cronaca

Biciclette nei bus Amt: la legge lo consente, ma non c'è un piano

Salvaiciclisti ha più volte chiesto all'Amt di adeguare il servizio alle normative nazionali, senza ottenere risposte

Il 15 febbraio 2018 è entrata in vigore la legge 2/2018 sulla mobilità ciclistica approvata il 22 dicembre del 2017 della Commissione Trasporti del Senato. La legge, tra le altre cose, chiarisce definitivamente la possibilità di installare i portabiciclette a sbalzo sugli autobus di linea. Salvaiciclisti ha più volte chiesto all'Amt di adeguare il servizio alle normative nazionali, senza ottenere risposte.

"Già nel 2013, un’interpretazione a nostro avviso eccessivamente letterale del Codice della strada allora in vigore aveva, infatti, bloccato in itinere – a collaudo del portabici già effettuato durante la prima corsa di brova del Brt – la nostra richiesta. Durante l’ultimo incontro di aprile 2018 in cui una delegazione di Salvaiciclisti, l’attuale Presidente dell’Amt, è stato informato delle avvenute modifiche, con l’invito a prenderne visione e comunicarci la propria strategia in merito. Siamo ancora in attesa di una risposta ed è per questo che oggi – nel corso della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile fitta di convegni, passeggiate in città e manifestazioni di buoni propositi – ci sembra un momento adeguato per sollecitarla".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biciclette nei bus Amt: la legge lo consente, ma non c'è un piano

CataniaToday è in caricamento