Amt, Faisa-Cisal e Fast-Confsal: "Trattativa finalmente sbloccata"

Nel corso di una riunione a palazzo degli elefanti i sindacati autonomi hanno trovato un accordo con l'amministrazione comunale per superare la crisi della partecipata etnea

Dopo un incontro a palazzo degli elefanti tra sindacati autonomi, vertici dell'Amt e amministrazione comunale si è finalmente giunti ad un accordo per salvare la partecipata etnea dalla grave crisi in cui versa da tempo.

Ad annunciarlo sono Faisa/Cisal e  Fast/Confsal che affermano:  “Era ora, dobbiamo dare atto all’amministrazione comunale, nella persona dell’Assessore Andò che con tanta buona volontà e grande senso civico si è speso sin dal primo momento, affinché la crisi dell’Amt, potesse finalmente trovare soluzione tramite un percorso condiviso con le forze sociali, finalizzato al superamento dell’Ordine di Servizio n° 38 del 2016 , da noi, fortemente contestato e che ha creato tanto malessere fra i lavoratori dell’azienda ed in particolare fra gli autisti".

"Nella riunione di ieri sono state tracciate le linee guida per la contrattazione di II° livello  continuano Giovanni Lo Schiavo e Romualdo Moschella -  che ha come punto cardine la produttività, finalizzata al perseguimento di una maggiore efficienza aziendale ed al riconoscimento di un aumento salariale al personale, rilegato alla presenza giornaliera sul proprio posto di lavoro . Abbiamo preso atto positivamente della disponibilità e dell’apertura manifestata dal Presidente Lungaro nella riunione di ieri che si è rivelata utile a rendere l’incontro sereno e proficuo a sostegno della delicata fase della vertenza".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento