Amt, è polemica dopo la nomina di Puccio La Rosa: "Non è qualificato"

La scelta fatta dal sindaco Enzo Bianco, ha destato commenti non certo lusinghieri da parte dell'opposizione

La scelta di Puccio La Rosa come nuovo presidente dell'Amt, fatta dal sindaco Enzo Bianco, ha destato commenti non certo lusinghieri da parte dell'opposizione. "E' un soggetto di discutibile orientamento politico - dichiara il consigliere della  Erio Buceti - considerati gli innumerevoli passaggi da un partito all’altro. Inoltre non è qualificato e non è in possesso dei requisiti previsti dallo statuto della società partecipata. Siamo di fronte alla massima dimostrazione di una gestione della macchina amministrativa per fini non certamente migliorativi della città ma per mere opportunità politiche. L’azienda è al collasso e tutto questo è frutto di continue scelte sbagliate che hanno portato l’Amt al capolinea".

Dello stesso avviso Catania Bene Comune. "Come se si stessero dividendo il malloppo, coloro che hanno ricevuto il compito di amministrare la città attraverso la fiducia della cittadinanza, hanno raccomandato uno, due o tre amministratori per area politica, senza badare neanche lontanamente alle competenze, alle capacità gestionali, alle progettualità del servizio pubblico locale. Unici obiettivi: incassare gli stipendi, utili anche al finanziamento delle iniziative elettorali, e guadagnare posizioni di potere, dimostrando la propria forza politica. In questo contesto passa addirittura in secondo piano il fatto che tra gli amministratori nominati dal sindaco vi siano i peggiori amministratori del centrodestra cittadino, responsabili nelle Giunte Scapagnini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento