Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Amt, sbloccati stipendi di marzo grazie anche al contributo dell'ateneo

L’azienda comunica il pagamento del 50% delle retribuzioni del mese scorso grazie al pagamento del contributo da parte dell’Università relativo alla convenzione per la mobilità degli studenti

L’Azienda Metropolitana Trasporti di Catania comunica oggi è stato messo in pagamento il 50% delle retribuzioni del mese di marzo, grazie al pagamento del contributo da parte dell’Università di Catania, relativo alla convenzione per la mobilità degli studenti universitari.

Il residuo 50% verrà corrisposto dopo le festività pasquali a seguito dello sblocco che avverrà la prossima settimana, del contributo relativo al secondo trimestre 2020 da parte del Comune di Catania e di quello relativo al primo trimestre 2020 da parte della Regione Siciliana.

Inoltre, anche a seguito delle richieste sindacali, l’Azienda si è impegnata ad anticipare mensilmente le retribuzioni ai lavoratori, nonostante la necessità di un accesso parziale al fondo bilaterale di solidarietà, per via della riduzione del servizio conseguente all’emergenza epidemiologica in corso.

“Ringraziamo l’Università di Catania –dichiara il presidente di AMT Giacomo Bellavia–  in particolare il magnifico rettore prof. Priolo e il direttore generale prof. La Via che, comprendendo il delicato momento, hanno dato seguito velocemente ai pagamenti relativi alla convenzione in atto, consentendo così di erogare già prima di Pasqua almeno il 50% degli stipendi. Ringraziamo anche il Comune di Catania, nelle persone del sindaco Pogliese e dell’assessore alle partecipate Bonaccorsi, e la Regione Siciliana, nelle persone del presidente Musumeci e dell’assessore alla mobilità Falcone che, mantenendo gli impegni contrattuali pur in questo momento di grande difficoltà anche per gli enti pubblici, consentiranno all’Azienda di completare la prossima settimana il pagamento degli emolumenti di marzo e di assicurare i pagamenti futuri in questo periodo di gravissima crisi del settore del trasporto pubblico, che ha visto diminuire del 95% i ricavi da biglietti, abbonamenti e parcheggi”.

“E’ un momento di grande difficoltà –conclude il presidente Bellavia- che potrà essere superato con lo sforzo corale di tutti i cittadini e con l’impegno di tutte le Istituzioni, di cui stiamo vedendo una plastica dimostrazione in questo caso concreto di attenzione nei confronti di un’Azienda che riesce a garantire un servizio pubblico essenziale per i cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amt, sbloccati stipendi di marzo grazie anche al contributo dell'ateneo

CataniaToday è in caricamento