Amt, gli autisti senza stipendio proclamano un nuovo sciopero

La Fast Confsal chiede al Sindaco, come e quando intende risolvere la questione degli stipendi del personale

Ancora senza stipendio i lavoratori dell’Amt, partecipata del Comune di Catania. "L’impegno era quello - spiega Giuseppe Cottone, responsabile della Fast Confsal - che al massimo giorno 11 Febbraio sarebbero state corrisposte le retribuzioni spettanti: 50 per cento del mese di dicembre 2018 e lo stipendio del mese di gennaio 2019. Abbiamo sospeso tutte le iniziative da intraprendere, dopo lo sciopero di 4 ore, effettuato giorno 31 gennaio 2019, e ci siamo fermati. A questo punto la Fast Confsal chiede al Sindaco, come e quando intende risolvere la questione degli stipendi del personale della partecipata e come pensa di programmare il futuro di un'azienda al collasso, della quale ha l'obbligo morale nonché istituzionale di garantire la continuità e che oggi a causa dello stress psicologico a cui sono sottoposti I dipendenti di Amt, non è assicurata". Si annuncia una seconda battuta di sciopero con l'astensione di 8 ore dal servizio da parte dei lavoratori.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento