Cronaca

Amt, straordinari non pagati: Fast/Confsal annuncia un sit-in di protesta

Mercoledì 4 aprile davanti la sede dell'Amt dalle 10 alle 14 si svolgerà una manifestazione di protesta guidata dal sindacato autonomo

“ Solitamente, quando un’ azienda, qualunque essa sia, pubblica o privata, chiede ai propri dipendenti, l’effettuazione di prestazioni straordinarie, oltre il normale orario di lavoro, come è giusto che sia, corrisponde la dovuta retribuzione. Alla Partecipata del Comune di Catania, ossia, Amt/spa, invece, non funziona cosi, a causa di una restrittiva e quanto mai illegittima interpretazione da parte dei vertici aziendali, della vigente normativa contrattuale di riferimento, in materia di ' orario di lavoro'". Ad accendere i riflettori sulla questione è Giovanni Lo Schiavo, segretario del sindacato autonomo Fast/Confsal che annuncia una manifestazione di protesta davanti la sede dell'azienda per il prossimo mercoledì 4 aprile.

"I lavoratori sono stanchi di aspettare un 'contratto aziendale di secondo livello', - continua il sindacato - in discussione da oltre due anni che non giunge mai a conclusione, fra polemiche sterili, riunioni convocate a singhiozzo, elezioni Regionali, Politiche e prossime Amministrative e concorsi interni pubblicati da anni e mai espletati. In un azienda normale tutto questo non succede, tanti problemi da anni irrisolti, a scapito della serenità degli stessi conducenti, peraltro, chiamati a guidare mezzi obsoleti che da tempo, già, dovevano essere rottamati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amt, straordinari non pagati: Fast/Confsal annuncia un sit-in di protesta

CataniaToday è in caricamento