Allevatori chiedono contributi alla Regione: "Troppi danni da animali selvatici"

Secondo la Cia “l’escalation dei danni, degli incidenti e delle aggressioni quest’anno si sono registrati sui territori della cintura montana, è il risultato dell’incontrollata proliferazione degli animali selvatici come cinghiali, roditori e volatili"

Foto: Enpa

Gli allevatori etnei portanno benefeciare di un contributo per i danni causati da gelate e maltempo. Lo rende noto il presidente della Cia Catania e Messina, Giuseppe Di Silvestro, dopo una riunione che l’assessore Antonello Cracolici ha convocato su invito delle organizzazioni di categoria.

“Raccogliamo l’apertura dell’assessore regionale all’Agricoltura mostrata all’ultimo incontro, nel corso del quale si è discusso della necessità di inserire anche quest’anno la misura 13.1 del Piano Sviluppo Rurale, che- spiega Di Silvestro - riconosce un contributo a produttori e allevatori che svolgono l’attività in territori con vincoli naturali, come lo è tutta la zona montana dell’Etna e dei Nebrodi”.

“Gelate, nevicate e fauna selvatica creano danni economici enormi alle aziende zootecniche soprattutto quelle a carattere estensivo, – ha commentato direttore Cia Graziano Scardino – la Regione mantenga questa misura del Psr fondamentale soprattutto per gli allevatori, con attività foraggere e pascoli con attività zootecniche, seminativi, colture permanenti”.

“L’escalation dei danni, degli incidenti e delle aggressioni quest’anno si sono registrati sui territori della cintura montana, è il risultato dell’incontrollata proliferazione degli animali selvatici come cinghiali, ibridi, grandi roditori selvatici e persino i volatili – ha aggiunto Di Silvestro – a questo si aggiungano le condizioni meteorologiche estreme per gli standard regionali, affrontate dagli imprenditori agricoli, per la maggior parte dei quali, ora, il contributo regionale diventa questione di sopravvivenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento