Attentato di Berlino, l'indagato è un ex detenuto del carcere di piazza Lanza

Durante la sua lunga carriera criminale ha collezionato ben 12 alias e 3 nazionalità dichiarate ed è passato perfino da Catania

Il 24enne tunisino Anis Ben Amir, indagato per la strage al mercatino natalizio di Berlino, è un ex ospite del carcere di piazza Lanza. Durante la sua lunga carriera criminale ha collezionato ben 12 alias e 3 nazionalità dichiarate ed è passato perfino da Catania, oltre che da Palermo e Lampedusa. Sull'isola era giunto nel 2011 su un barcone con una condanna a 5 anni in contumacia per una rapina a mano armata e altre denunce per furti e traffico di alcolici.

Insieme a un gruppo di suoi connazionali partecipò a una rivolta, dando alle fiamme il centro di accoglienza. Trasportato poi a Sigonella, fu processato e condannato a quattro anni per danneggiamento a seguito di incendio, minacce, lesioni e appropriazione indebita. La detenzione fu scontata prima in piazza Lanza a Catania e poi all’Ucciardone di Palermo, con trattamento riservato ai soggetti pericolosi.

Dal carcere palermitano uscì nella primavera 2015 per il rimpatrio forzoso, mai attuato. Da lì il trasferimento in Germania, dove entrò in contatto con i circoli salafiti tunisini, che lo avrebbero condotto alla corte di Abu Walaa, il predicatore referente dell’Isis.

Partecipò in Sicilia al progetto ''Attori dentro'', sponsorizzato dall'istituto comprensivo De Amicis di Enna nel carcere della città nel 2013. Era stato inserito in Italia nella banca dati del Sis, il sistema di informazione Schengen. Ma evidentemente tutto questo non è bastato ad evitare la sua radicalizzazione ed il terribile attentato costato la vita a 12 persone. Amir è adesso ricercato in tutta Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento