Commemorazione Fava, la figlia Elena:"Catania è la stessa"

In occasione del 29° anniversario dell'assassinio del padre, Elena Fava ha inoltre aggiunto:"La vicenda di mio padre non si esaurisce il 5 gennaio, ma apre una possibilità di riscatto a questa città"

In occasione del 29° anniversario dell'assassinio di Giuseppe Fava, la figlia Elena, presente alla commemorazione, ha dichiarato: "Il momento piu' esaltante? Sarà quando ci sveglieremo e diremo: è finita la mafia". Sono le parole pronunciate mentre depositava un mazzo di fiori davanti alla lapide che a Catania ricorda l'assassinio di suo padre, il giornalista e scrittore Giuseppe, ucciso dalla mafia il 5 gennaio del 1984.

"Catania è la stessa - ha aggiunto con amarezza - è una città in cui la società civile incontra ancora barriere e ostilità, dove il cittadino non ha più la forza di indignarsi. Ma dare agli altri la responsabilità di un cambiamento è troppo facile. La vicenda di mio padre non si esaurisce il 5 gennaio, ma apre una possibilità di riscatto a questa città".

Alla cerimonia di ieri pomeriggio hanno preso parte un centinaio di persone tra cui il procuratore Giovanni Salvi e il giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni, premiato con un premio intitolato a Fava. "Il messaggio che ci lascia Fava - ha detto Salvi - è che bisogna saper investigare con determinazione nelle vicende che riguardano la città, che non bisogna fermarsi alle apparenze, che bisogna avere coraggio e a volte essere scomodi. E Fava lo è stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presenti alla commemorazione anche Don Ciotti di Libera e i giornalisti storici dei "Siciliani", Graziella Proto e Riccardo Orioles.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento