Mafia, il boss Antonino Santapaola è stato ricoverato in rianimazione

L'avvocato Lipera chiede al magistrato di sorveglianza di Milano "l'immediata scarcerazione" o il "trasferimento a Catania nella casa della moglie, consentendogli di morire nel suo letto"

Il boss Antonino Santapaola, 63 anni, fratello di Benedetto è stato "ricoverato nell'Unità operativa complessa di Anestesia e rianimazione dell'ospedale San Paolo di Milano" .  Lo annuncia il suo legale Giuseppe Lipera sottolineando che questo "conferma tristemente ed amaramente quanto fossero fondate le svariate istanze di libertà presentate invano dalla difesa, specialmente negli ultimi periodi, e che sono rimaste inevase e disattese".

Il boss 63enne era detenuto in regime di 41 bis nel carcere di Opera. Secondo il penalista "siamo al tragico epilogo" di Antonino Santapaola, "detenuto da 17 anni per reati commessi 40 anni fa", che, osserva, è "in reale e assoluto pericolo di vita". L'avvocato Lipera chiede al magistrato di sorveglianza di Milano l'emissione di "un provvedimento che sia conforme alla legge, alla giustizia e alla umana pietà" disponendone "l'immediata scarcerazione" o il "trasferimento a Catania nella casa della moglie, consentendogli di morire nel suo letto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento