Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Speziale trovato in carcere con il cellulare, la Procura apre un'indagine

Lo rende noto il Sindacato autonomo polizia penitenziaria. Speziale sta scontando nel carcere di Favignana la pena per l'omicidio dell'ispettore Filippo Raciti, ucciso nel febbraio del 2007 durante una partita del Catania

Antonino Speziale, detenuto nel carcere di Favignana per l'omicidio dell'ispettore Filippo Raciti è stato trovato in possesso di un telefono cellulare. Lo rende noto il Sindacato autonomo polizia penitenziaria, Sappe.

"Il rinvenimento è avvenuto - dice Donato Capece, segretario generale Sappe - grazie all'attenzione, allo scrupolo ed alla professionalità della polizia penitenziaria in servizio".

"A nostro avviso - aggiunge - appaiono pertanto indispensabili, nei penitenziari per adulti e per minori, interventi immediati compresa la possibilità di schermare gli edifici per neutralizzare la possibilità di utilizzo di qualsiasi mezzo di comunicazione non consentito e quella di dotare tutti i reparti di polizia penitenziaria di appositi rilevatori di telefoni cellulari anche attraverso adeguati ed urgenti stanziamenti finanziari".

A seguito dell'accaduto la Procura di Trapani ha deciso di aprire un'indagine per risalire a chi ha introdotto il cellulare nell'istituto penitenziario di Favignana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speziale trovato in carcere con il cellulare, la Procura apre un'indagine

CataniaToday è in caricamento