Anziana morta dopo scippo, il comune di Caltagirone si costituisce parte civile

Parte civile in un eventuale processo contro Luigi Messina, arrestato con l'accusa di essere l'autore del tentativo di scippo di Giuseppa Ales, l'ottantenne morta dopo 22 giorni di agonia per un gravissimo trauma cranico riportato dopo avere resistito all'aggressione

Il comune di Caltagirone si costituirà parte civile in un eventuale processo contro Luigi Messina, il ventiduenne arrestato sabato scorso con l'accusa di essere l'autore del tentativo di scippo di Giuseppa Ales, l'ottantenne morta dopo 22 giorni di agonia per un gravissimo trauma cranico riportato dopo avere resistito all'aggressione. Lo ha reso noto il sindaco Nicola Bonanno nel corso della seduta consiliare di ieri sera.

"Intendiamo in questo modo esprimere - ha detto Bonanno - la nostra inequivocabile riprovazione per quanto accaduto e manifestare in maniera tangibile la vicinanza delle istituzioni e della città tutta a una famiglia così duramente provata e che reclama, comprensibilmente, giustizia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra iniziativa e' finalizzata anche - ha concluso - a sottolineare l'esigenza di un rafforzamento dell'organico delle forze dell'ordine, che ringrazio per l'impegno e i concreti risultati raggiunti anche in questa circostanza, per rendere sempre più efficace e incisiva la loro azione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento