Approvato dalla Giunta il progetto di riqualificazione dell’area della Civita

Per il progetto, redatto dal comune in collaborazione con l’Autorità di sistema portuale, sono stati stanziati circa 4 milioni di euro provenienti da fondi ministeriali di cui è beneficiaria la Città Metropolitana come ente appaltante

Il progetto per la riqualificazione degli spazi pubblici dell’ area della Civita e il collegamento funzionale al Porto di Catania è stato approvato nell’ultima seduta di Giunta. Si tratta di un progetto nato da una partnership tra amministrazione comunale, Città metropolitana di Catania e Autorità di sistema Portuale del Mare della Sicilia orientale fissate da una convenzione.

Il progetto, molto articolato prevede tra l’altro, la pedonalizzazione della piazza Cardinale Pappalardo ( già piazza Duca di Genova) che attualmente è un grande parcheggio di veicoli. La piazza sarà pedonalizzata e resa vivibile abbellendola con del verde mentre via Porta di Ferro diverrà a traffico limitato.

Per la sosta dei veicoli è previsto un nuovo parcheggio, in ambito portuale, di 160 posti auto e di 53 stalli per motociclette, questo consentirà di offrire il doppio dell’attuale disponibilità di parcheggio. Per il progetto, redatto dal comune in collaborazione con l’Autorità di sistema portuale, sono stati stanziati circa 4 milioni di euro provenienti da fondi ministeriali di cui è beneficiaria la Città Metropolitana come ente appaltante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento