"Emendamento salva Catania approvato", l'annuncio del Movimento Cinque Stelle

Ci sarà un fondo che consiste in 20 milioni di euro per l'anno 2019 e di 35 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033

I parlamentari etnei del Movimento Cinque Stelle hanno annunciato l’approvazione, nella commissione Finanza e Bilancio, dell’emendamento per aiutare i comuni metropolitani in dissesto. Catania potrà dunque beneficiare
del fondo per il concorso al pagamento del debito.

“Oggi possiamo dire che può iniziare – dicono i parlamentari pentastellati – la rinascita di Catania. Una città umiliata dalla cattiva politica, dalla mala gestione e da una classe dirigente inadeguata negli ultimi 20 anni”.

“Oltre un miliardo e mezzo di debiti hanno messo a serio rischio anche i servizi più elementari per i cittadini e questo non potevamo tollerarlo. Così in commissione è stato approvato un fondo per aiutare i Comuni metropolitani in dissesto. Fondo che consiste in 20 milioni di euro per l'anno 2019 e di 35 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033”.

“Il fondo è ripartito con decreto del Ministero dell'interno, di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze, sentita la Conferenza-Stato città ed autonomie locali, entro il 30 novembre 2019, in proporzione all'entità delle rate annuali di rimborso del debito”, specificano i parlamentari del Movimento Cinque Stelle.

“Mentre gli altri hanno chiaccherato per Catania noi abbiamo portato fatti e risultati. Con responsabilità e serietà - da circa un anno - abbiamo iniziato un dialogo con il primo cittadino per salvare la città e ringraziamo la vice ministro all’Economia Laura Castelli che è riuscita, con un grande sforzo, a giungere a un risultato straordinario”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Adesso Catania potrà respirare: ci aspettiamo, però, responsabilità nell’uso dei fondi e vigileremo su eventuali sprechi e disfunzioni. L’indagine della Guardia di Finanza di questi giorni sui conti del Comune testimonia che le nostre denunce sono state fondate”, hanno concluso i parlamentari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e i furti in abitazioni: undici le persone arrestate

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Amazon annuncia l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento