menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre “Scenù”: due amiche creative, due vite, un home restaurant

Famoso e collaudato ormai in tutto il mondo, l’home restaurant è un nuovo modo di fare ristorazione. Accogliere i commensali in casa e dedicare loro una tavola ricercata e cordiale è il focus di “Scenù” che aprirà le porte della sua colorata cucina dal 17 ottobre 2015

Catania sta al passo coi tempi grazie a due giovani donne. Silvia Fichera, mente di Scenù, il nuovo Home Restaurant nei pressi di Catania, e MariaRita Fortuna, cuoca macobiotica. Famoso e collaudato ormai in tutto il mondo, l’home restaurant è un nuovo modo di fare ristorazione. Accogliere i commensali in casa e dedicare loro una tavola ricercata e cordiale è il focus di “Scenù” che aprirà le porte della sua colorata cucina dal 17 ottobre 2015. E, incuriositi, abbiamo scambiato due chiacchiere con le socie.

Com'è nata l'idea di aprire "Scenù"?

"L'idea nasce dalla mia determinazione  - risponde Silvia - e dalla passione di Mariarita. Seduta sul divano di casa ho pensato come unirle, sognando con mio marito. Scenù, foneticamente 'a casa nostra' in francese, nasce dalla voglia di condividere un luogo, di creare un posto accogliente e familiare per chi volesse gustare una cucina ricercata in ottima compagnia. Iniziamo con una cena, con tavolo sociale, il 17 ottobre: pochi posti e tanta voglia di accogliere i nostri ospiti, bambini compresi".

Qual è la filosofia di questo "Home restaurant" made in Catania?

"Scenù: a casa mia, tua,sua... a casa nostra... ha l'obiettivo di far ritrovare la calma e la voglia di condividere storie, proprio per questo Trecastagni come location, scegliendo la buona tavola come occasione. L'armonia tra storie e cibo. Il primo incontro vedrà Mariarita Fortuna, con cui abbiamo un legame speciale, che ci accompagnerà con piatti di cucina naturale, con contaminazioni macrobiotiche. Ovviamente, ad accogliere le persone ci sarò io che credo fortemente nel progetto e ho maturato la voglia di condividere e di aprire casa nostra a chi vorrà incontrarci. Cerchiamo di rendere unica, nei particolari, la vostra serata, la vostra voglia di qualcosa di speciale: sono i dettagli a rendere unico il momento".

Ma chi sono Silvia e Mariarita, ideatrici di questo delizioso progetto?

"Nasciamo da due percorsi totalmente diversi; ci incontriamo lavorando in libreria e rimaniamo legate dal modo di percepire il mondo e l' Altro. Abbiamo sognato e immaginato sempre qualcosa insieme e questa è la nostra occasione! Mariarita, dopo essersi occupata di formazione, decide di dedicarsi ad un nuovo e diverso modo di vivere l'alimentazione, frequentando un corso di cucina naturale e macrobiotica. Silvia si forma nell'ambito umanistico e nell'educazione: vogliamo insieme condividere con gli altri le nostre passioni e peculiarità. Mariarita curerà la cucina, Silvia si occuperà degli ospiti, dei bambini e di seguire lo scenario di Scenù... essendo molto creativa!".

Quali sono le caratteristiche principali di questo "Scenù"?

"Buona cucina, arte e bellezza, condivisione e accoglienza. Non vogliamo assolutamente tralasciare i bambini: tutto, secondo anche le loro esigenze e bisogni".

Scenù aprirà le sue porte nel paesino di Trecastagni, gli ospiti potranno trovare quindi un legame anche sensoriale con il territorio? "Certamente. Decidiamo di nascere a Trecastagni per dare l'occasione di lasciare la città e ritrovare silenzio, intimità e "aria nuova". - Si parla di una cucina ricercata, ingredienti protagonisti della tavola grazie alle loro proprietà nutrizionali..."

Qual è il percorso per la creazione di un piatto?

"Quando pensiamo a cosa cucinare, a come dare forma a un menù partiamo dalla ferma convinzione che ogni alimento ha un suo sapore, colore, odore; mai uguali. Ha una propria storia, ha dei tempi propri, ha soprattutto una sua energia... E ogni alimento ha in sè la facoltà di trasformarsi, di diventare, insieme ad un altro, un qualcosa di diverso, di unico. Questa è la meraviglia della natura e questo è il potere della cucina. Nell'articolazione di un menù c'è tutto questo. Ogni ingrediente che troverete sulla tavola è stato scelto sulla base della sua personalità. I protagonisti sono loro".

Altri progetti o appuntamenti a Scenù?

"Certo. Scenù farà cene anche legate al territorio del Mediterraneo; corsi di cucina per adulti e bambini; cene tematiche e sociali. Inoltre, ci proponiamo di fare incontri seguendo tematiche sociali: allattamento, svezzamento dei bambini, il cibo come cura; ove il confronto sarà la base da cui partire per arrivare, con competenza, ad una prospettiva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento