menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teneva in casa armi per conto del clan "Tomasello": arriva ordine di carcerazione per 77enne

I carabinieri di Biancavilla hanno eseguito il provvedimento nei confronti di Alfio Cardillo: i fatti risalgono al 2014

I carabinieri di Biancavilla, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Catania, hanno arrestato il 77enne Alfio Cardillo, del posto. L’uomo, che dovrà espiare la pena di 4 anni, 1 mese e 16 giorni di reclusione, nell’ottobre del 2014 era stato arrestato per ricettazione e detenzione illegale di armi da guerra, reati commessi al fine di agevolare l’attività del clan mafioso “Toscano-Tomasello-Mazzaglia”, operante in quel territorio. Il Cardillo infatti in quell’occasione, oltre che di una pistola semiautomatica calibro 9 rinvenuta nella sua camera da letto, fu trovato in possesso anche di un fucile mitragliatore Kalashnikov AK-47 corredato da 29 cartucce, una mitraglietta Skorpion e due pistole semiautomatiche cal. 9 e 7,65. Le armi erano nascoste all’interno di un forno a pietra collocato nel sottotetto della sua abitazione, tutte riferibili alla consorteria mafiosa, considerata l’articolazione territoriale del clan “Santapaola-Ercolano” di Catania. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Bicocca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento