Trovato arsenale in casa di un 54enne a Picanello: le armi erano dentro un muro

Le armi sequestrate, perfettamente funzionati e tenute in ottimo stato d'uso, saranno inviate al Ris di Messina per gli accertamenti tecnico balistici del caso

Un 54enne di Picanello, Aurelio Barbagallo, nascondeva armi clandestine e munizioni in una intercapedine del muro di casa sua. I carabinieri però sono stati più furbi ed hanno scovato l'arsenale, composto da 2 pistole Beretta cal. 7,65 con matricole abrase, complete di relativi serbatoi, 1 pistola mitragliatrice Skorpion Browning modello "VZ.61" cal. 7,65, corredata di 3 serbatoi, 260 cartucce cal. 9x21, 40 cartucce cal. 38 special, 47 cartucce cal. 7,65, 7 cartucce cal. 22, 2 serbatoi per pistola cal. 9x21, 1 radio-scanner e vario materiale ed utensileria utilizzata per la pulizia e manutenzione delle armi.

GUARDA IL VIDEO

Le armi sequestrate, perfettamente funzionati e tenute in ottimo stato d’uso, saranno inviate al Ris di Messina per gli accertamenti tecnico balistici del caso e per stabilire se siano state utilizzate in eventuali azioni criminose. L'uomo è stato arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento