menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestata "madame" nigeriana, riti voodoo su una migrante minorenne

La squadra mobile ha tratto ha arrestato Sandra Davide, 26enne, ritenuta responsabile del reato di tratta di esseri umani ai danni di una connazionale minorenne

La squadra mobile ha tratto ha arrestato Sandra Davide, 26enne, ritenuta  responsabile del reato di tratta di esseri umani ai danni di una connazionale minorenne. L'arrestata, rintracciata in provincia di Venezia, è stata condotta presso la casa circondariale "Giudecca".

Le indagini, avviate a seguito della denuncia di una cittadina nigeriana diciassettenne, giunta a bordo di un gommone presso il porto di Catania nel mese di giugno 2015, hanno messo in luce il caso di Sandra Davide, la quale, con il ruolo di “madame”, ha fatto sottoporre la minore al rito “voodoo” c.d. ”Ju-Ju” in Nigeria, al fine di ottenere il pagamento della somma di 35 mila euro, per poi organizzare il suo arrivo clandestino in Italia, allo scopo di indurla a svolgere l’attività di prostituta per saldare il debito contratto.

La ragazza, dopo essere stata reclutata nella madrepatria, era stata prelevata da alcuni connazionali che l’avevano trasferita, attraverso un viaggio nel deserto, in Libia, Paese dal quale era partita, dopo svariati mesi, a bordo del gommone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento