Immigrazione, nigeriana arrestata per prostituzione e tratta

La donna era già sfuggita alla cattura lo scorso 26 ottobre nell'ambito dell'operazione Skin Trade

La 26enne nigeriana Omoruyi Faith conosciuta come “Joy”, è stata arrestata dal personale della squadra mobile, sezione “Criminalità straniera e prostituzione”, in collaborazione con personale della squadra mobile di Torino. La donna era sfuggita alla cattura lo scorso 24 ottobre a seguito di ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa il 26 settembre dal Gip del tribunale di Catania nell'ambito dell'operazione Skin Trade

.La donna, insieme ad  altre 14 persone è ritenuta  responsabile, a vario titolo, del reato di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di persone. ai danni di giovanissime donne di nazionalità nigeriana, del delitto di tratta di esseri umani, con l’aggravante della transnazionalità, per aver reclutato, introdotto, trasportato e ospitato nel territorio dello Stato giovani donne nigeriane al fine di costringerle ad esercitare la prostituzione e del reato di sfruttamento della prostituzione.

La 26enne nigeriana è stata rinchiusa nel carcere "Lorusso e Cotugno" di Torino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento