Cronaca

Sfondano la porta di un’abitazione privata e ne diventano i "proprietari"

Sono stati arrestati dai carabinieri: si tratta di due algerini. Adesso sono rinchiusi nel carcere di Caltagirone

I carabinieri hanno arrestato, a Scordia, due uomini di nazionalità algerina: Riadh Lwaiem di 33 anni e Redha
Mefaredj di 39, accusati di violazione di domicilio con violenza sulle cose. I due, in particolare, si erano introdotti in una abitazione privata in via XX Settembre. Il cittadinam con sua sgradita sorpresa, aveva trovato la casa, in quel momento temporaneamente disabitata, occupata invece dai due che vi avevano fatto ingresso forzandone la porta d’accesso con l’intento di dimorarvi stabilmente. L’intervento dei militari ha però posto fine alla loro originale ed autonoma soluzione abitativa che, come disposto il magistrato di turno, è terminata con la destinazione verso il carcere di Caltagirone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfondano la porta di un’abitazione privata e ne diventano i "proprietari"

CataniaToday è in caricamento