Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Arrestato il quarto malvivente della banda che terrorizzava la provincia etnea

Si era reso protagonista, con altri tre complici, di rapine con fucili a canne mozze a San Giovanni La Punta il 30 agosto 2019, a Tremestieri Etneo il successivo 13 settembre (questa tentata), nonché l’11 ottobre a Catania

I carabinieri della stazione di San Giovanni La Punta su delega della procura della Repubblica di Catania hanno dato esecuzione ad una misura cautelare che dispone l’obbligo della presentazione alla polizia giudiziaria  del 54enne catanese Eugenio Pastura per i reati di furto aggravato, rapina consumata e tentata, detenzione e porto abusivo di armi da sparo.

L’uomo si era reso irreperibile nello scorso mese di dicembre quando due dei suoi complici erano già stati portati in carcere, mentre un terzo era stato analogamente sottoposto alla presentazione alla polizia giudiziaria per ben tre volte al giorno. I fatti che hanno determinato l’adozione del provvedimento del gip nei confronti di Pastura sono relativi a tre rapine perpetrate dal quartetto con la minaccia di un fucile a canne mozze, a San Giovanni La Punta il 30 agosto 2019, a Tremestieri Etneo il successivo 13 settembre (questa tentata), nonché l’11 ottobre a Catania, tutte poste in essere ai danni di titolari di rivendite di ortofrutta per impossessarsi delle somme di denaro che avevano per provvedere all’acquisto della merce da rivendere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il quarto malvivente della banda che terrorizzava la provincia etnea

CataniaToday è in caricamento