Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Ai domiciliari con il braccialetto elettronico ma con la cocaina nascosta in cucina

E' stato sorpreso dagli agenti di polizia ed è stato arrestato per spaccio di stupefacenti

Si trovava ai domiciliari con il braccialetto elettronico, per una serie di rapine a mano armata, ma continuava a delinquere spacciando cocaina. Così è stato arrestato Giovanni Coppola, catanese di 37 anni, sorpreso dagli agenti del commissariato di Nesima in casa. Alla visita degli agenti l'uomo si è mostrato subito agitato e cercava di tenere socchiusa la porta d’ingresso per impedire ai poliziotti la vista dell’interno. Insospettiti non poco dall’atteggiamento dell’uomo, gli agenti hanno così deciso di effettuare una perquisizione domiciliare trovando, dentro uno stipetto della cucina, tre involucri di contenenti, circa 30 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 150 euro di denaro.

Quanto rinvenuto è stato quindi sequestrato e Coppola è stato arrestato e condotto in commissariato. Su disposizione del pm è tornato ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari con il braccialetto elettronico ma con la cocaina nascosta in cucina

CataniaToday è in caricamento