Cronaca

Arrestato un altro trafficante del clan Nizza: coinvolto anche nell’omicidio Rizzotto

Nel periodo della latitanza di Andrea Nizza, l’uomo aiutava il fratello Martino nella gestione del traffico di coca mantenendo in prima persona i contatti con la criminalità organizzata calabrese

I carabinieri hanno arrestato il 47enne catanese Agatino Cristaudo, per lui era stato emesso  un ordine per la carcerazione dalla Procura Generale della Repubblica etnea. L’uomo, coinvolto nell’operazione Carthago dei carabinieri, insieme agli altri due fratelli Salvatore, attualmente collaboratore di
giustizia, e Martino, attualmente detenuto, era affiliato al gruppo dei Nizza di Librino.

Nel periodo della latitanza di Andrea Nizza, Cristaudo coadiuvava il fratello Martino nella gestione del traffico delle sostanze stupefacenti (cocaina) mantenendo in prima persona i contatti con la criminalità organizzata calabrese, curando in particolare la parte economica. L'uomo, insieme al fratello Salvatore, fu arrestato il 26 maggio 2015, sempre dai militari del nucleo investigativo, per il reato di soppressione di cadavere in relazione all’omicidio di Giuseppe Antonino Rizzotto.  L’arrestato, che dovrà scontare una condanna equivalente a 12 anni di reclusione, comminatagli dai giudici per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, è stato rinchiuso nel carcere di Messina Gazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato un altro trafficante del clan Nizza: coinvolto anche nell’omicidio Rizzotto

CataniaToday è in caricamento