Arrestato latitante a Canalicchio, deve espiare la pena di 14 anni di reclusione

E' stata avviata dagli uomini della “Catturandi” una mirata attività di indagine che la sera del 14 maggio ha consentito di individuare un’abitazione nel quartiere di “Canalicchio” laddove il latitante aveva trovato rifugio

Era latitante dallo scorso 15 aprile, quando si era sottratto alla cattura in esecuzione di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura di Catania. Il pregiudicato è Mirabella Mario Agatino (del 1946) che deve espiare la pena di 14 anni di reclusione per il reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

E' stata avviata dagli uomini della “Catturandi” una mirata attività di indagine che la sera del 14 maggio ha consentito di individuare un’abitazione nel quartiere di “Canalicchio” laddove il latitante aveva trovato rifugio.

Avendo scoperto la sua presenza all’interno di una mansarda di uno stabile di via Pietro Novelli, è stato predisposto un servizio mirato che ha consentito l’arresto del ricercato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mirabella, già affiliato al disciolto clan Pulvirenti “Malpassotu”- alleato dell’organizzazione mafiosa Santapaola - Ercolano - era stato già arrestato in data 3 aprile 2009, nell’ambito dell’operazione denominata “Squama”, unitamente ad altre 26 persone, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanza stupefacente. Mirabella è stato associato presso la casa circondariale di Catania “Bicocca”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento