Arrestato pregiudicato, deve scontare una pena di un anno di reclusione

E' accusato dei reati di truffa aggravata, sostituzione di persona e frode nel farsi rilasciare certificazione del casellario giudiziale, commessi nel 2008 a Catania

Nella giornata di sabato 27 febbraio, personale del commissariato “Centrale” ha individuato e tratto in arresto il pregiudicato Palermo Angelo (del 1961), in esecuzione di ordine per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso in data 26 febbraio 2016 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania Ufficio Esecuzioni Penali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo deve scontare una pena di anni 1 di reclusione, per il reato di truffa aggravata, sostituzione di persona e frode nel farsi rilasciare certificazione del casellario giudiziale, commessi nel 2008 a Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento