Arrestato scippatore seriale, aveva terrorizzato numerose donne anziane

L’uomo, nell’estate del 2017, a bordo di scooter di grossa cilindrata, solitamente rubati, aveva messo a segno numerosi scippi, scegliendo con cura come vittime sempre donne ultrasettantenni

I carabinieri di Acireale e della stazione di Pedara, hanno arrestato il pluripregiudicato catanese Angelo Sortino, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Catania, per i reati di furto con strappo, ricettazione e lesioni personali. Ricercato dallo scorso gennaio, quando per non farsi arrestare evase dai domiciliari rendendosi irreperibile, al termine di una incessante attività info-investigativa, alle prime luci dell’alba è stato scovato e catturato in una abitazione di via Belfiore a San Cristoforo.

SORTINO Angelo, CT 15.12.72-2

L’uomo, nell’estate del 2017, a bordo di scooter di grossa cilindrata, solitamente rubati (come in parte dimostrato dagli inquirenti che ne hanno rinvenuto e sequestrato uno, abbandonato dopo la commissione di un reato) tra Pedara e Camporotondo Etneo, aveva messo a segno numerosi scippi, scegliendo con cura come vittime sempre donne ultrasettantenni, alle quali aveva rubato le collane in oro e le borse, causando alle stesse, oltre all’immane spavento, delle lesioni a causa delle cadute a terra e dalla violenza dello “strappo”.

Gli investigatori, grazie ad una ricostruzione di ogni singolo episodio criminoso, analizzando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza attive nei centri abitati, sono riusciti a dare un volto al criminale, successivamente riconosciuto in foto anche dalle vittime, fornendo all’Autorità giudiziaria un quadro probatorio esaustivo che ha consentito l’emissione del provvedimento restrittivo. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento