Arrestato un membro dell’organizzazione mafiosa “Cappello- Bonaccorsi”

Attilio Bellia si occupava della piazza di spaccio nel rione di Monte Po controllando quelle ubicate nei rioni di San Cristoforo e San Berillo Nuovo. Bellia si occupava, altresì dell’approvvigionamento e della successiva immissione sul mercato dello stupefacente

Arrestato Attilio Bellia, pregiudicato, già agli arresti domiciliari, in quanto destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 19 luglio dalla Procura presso la Corte d’Appello di Catania. Deve espiare la pena di anni 5, mesi 6 e 15 giorni di reclusione per cumulo di pene.

Bellia fa parte dell’organizzazione mafiosa “Cappello- Bonaccorsi”. Il 24 novembre dello scorso anno era stato tratto in arresto, nell’ambito dell’operazione Revenge 5 che aveva portato a 37 arresti. 

In particolare Bellia si occupava della piazza di spaccio nel rione di Monte Po controllando quelle ubicate nei rioni di San Cristoforo e San Berillo Nuovo. Bellia si occupava, altresì dell’approvvigionamento e della successiva immissione sul mercato dello stupefacente. Il Bellia nel novembre del 2011 era stato tratto in arresto da questa squadra mobile unitamente ad altre 17 persone ritenute responsabili a vario titolo di rapina, detenzione e porto illegale di armi aggravata dall’aver agevolato l’organizzazione mafiosa “Cappello- Bonaccorsi”.

Bellia annovera dei trascorsi criminali in seno all’organizzazione “Santapaola – Ercolano” essendo stato tratto in arresto nel gennaio del 2003 dalla squadra mobile di Catania in quanto destinatario di decreto di fermo per i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni e altri reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento