Arresti della squadra mobile a San Berillo Nuovo, in manette due spacciatori

Controllano gli arresti nell’ambito dell’operazione di polizia Tricolore volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere San Berillo Nuovo

La polizia ha tratto in arresto Salvatore Melia (del 1988), pregiudicato, in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana. Dopo l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere San Berillo Nuovo, recentemente sfociata nell’operazione Tricolore, nella mattinata di ieri personale della squadra mobile - sezione “Antidroga” ha predisposto, sin dalle prime ore del mattino, un mirato servizio di osservazione lungo corso Indipendenza, per monitorare i movimenti di Salvatore Melia, soggetto notoriamente attivo nell’attività di spaccio sia di cocaina che di marijuana nel noto rione popolare.

L’attività di monitoraggio ha permesso di individuare un immobile di corso Indipendenza in cui lo spacciatore è stato visto entrare. Poco dopo, gli agenti hanno fatto irruzione nello stabile, al cui interno, ad esito di perquisizione domiciliare a carico di Melia, sono stati rinvenuti, nascosti in vari anfratti ricavati nell’abitazione, 6.425 kg di marijuana, 4 gr di cocaina già confezionati in 27 involucri di cellophane trasparente, un bilancino elettronico di precisione, nonché un foglio manoscritto con nomi e cifre. Melia è stato arrestato e condotto nel carcere di Catania piazza Lanza.

Nella stessa giornata, sempre nell’ambito dell’operazione di polizia Tricolore volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere San Berillo Nuovo, personale della squadra mobile - sezione “antidroga” ha tratto in arresto  Gianluca Caruso (del 1992), destinatario dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catania, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, in quanto ritenuto responsabile dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e cocaina e detenzione ai fini di spaccio delle medesime sostanze, con l’aggravante di cui all’art. 416 bis 1 c.p. per avere commesso il fatto con la finalità di agevolare l’associazione mafiosa Cappello – Bonaccorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caruso, che all’interno del gruppo criminale svolgeva il ruolo di pusher presso la piazza di spaccio di via La Marmora angolo corso Indipendenza, inizialmente sottrattosi all’esecuzione del provvedimento restrittivo a suo carico poiché all’estero, si è costituito presso l’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania, dove è stato preso in carico da personale della squadra mobile - sezione “Antidroga”, che, espletate le formalità di rito, l’ha associato presso il carcere di Catania Bicocca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento