Palagonia, sequestrate 2 piantagioni di marijuana con 1200 piante

due uomini, appropriandosi indebitamente di un fondo agricolo di seimila metri quadri, appartenuto ad un anziano ormai defunto, erano stati capaci di organizzare la coltivazione delle piante di droga attraverso un moderno metodo di irrigazione servito da un'elettropompa di tipo professionale

I carabinieri della Compagnia di Palagonia hanno arrestato, in flagranza due uomini per produzione di sostanze stupefacenti. Dopo alcuni giorni di osservazione i militari sono riusciti a sequestrare in Contrada Albone a Ramacca, 900 piante di marijuana, perfettamente celate tra i filari di un agrumeto incolto, ammanettando i due sapienti coltivatori mentre annaffiavano la coltura. In particolare i due uomini, appropriandosi indebitamente di un fondo agricolo di seimila metri quadri, appartenuto ad un anziano ormai defunto, erano stati capaci di organizzare la coltivazione delle piante di droga attraverso un moderno metodo di irrigazione servito da un’elettropompa di tipo professionale.

Contemporaneamente nel Vallone Canazzi di Castel di Iudica (CT), hanno sequestrato un’altra piantagione composta da 300 piante di marijuana, stavolta irrigate attraverso una tubazione lunga circa 800 metri, e sono in corso delle indagini per rintracciare i responsabili. Le piante ed i materiali utilizzati per l’irrigazione sono stati sequestrati mentre gli arrestati sono stati associati al carcere di Caltagirone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento