Donna albanese aveva in casa munizioni e droga: arrestata

Avendo il sospetto che la donna avesse ingerito dello stupefacente, i poliziotti l’hanno accompagnata in ospedale

La Polizia di Stato ha arrestato, lo scorso 13 febbraio ad Adrano, la cittadina albanese Karaj Kristina, responsabile del reato di di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di di detenzione illegale di munizioni. Sono state rinvenute in casa sua 18 cartucce calibro 7,65 Browning, occultate all’interno di un bidone in plastica. C'erano anche 430 grammi lordi di marijuana, suddivisa in 320 dosi, e 39 grammi di cocaina, ripartita in diverse buste. Insieme allo stupefacente, è stato rinvenuto materiale per il confezionamento della droga e la somma di 320 euro, provento dell’attività di spaccio. Avendo il sospetto che la donna, sorpresa dalla perquisizione, avesse incautamente ingerito dello stupefacente, i poliziotti l’hanno accompagnata presso l’ospedale di Biancavilla, dove sono stati effettuati degli esami strumentali.Si trova ora ai domiciliari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento