Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Coltivava piante di cannabis e custodiva reperti archeologici

I militari della Tenenza di Paternò hanno arrestato, in flagranza di reato, D.S. di anni 52, responsabile di aver coltivato abusivamente piante di cannabis e di nascondere beni di interesse archeologico

I militari della Tenenza di Paternò hanno arrestato, in flagranza di reato, D.S. di anni 52, responsabile di aver coltivato abusivamente - presso un casolare di campagna nella propria disponibilità e presso la propria abitazione-  8 piante di cannabis, utilizzate per ricavarne sostanze stupefacente.

Le piante sono state sottoposte a sequestro unitamente a specifica attrezzatura. A seguito della perquisizione, autorizzata dall’A.G. competente, sono stati, inoltre, rinvenuti beni di interesse archeologico anch’essi sottoposti  a sequestro per la configurazione del reato di illecito possesso di beni culturali appartenenti allo Stato: 305 monete metalliche;  5 punte; 1 orecchno: 1 forchetta; 1 piccola anfora; 1 vaso in terracotta; 2 cimeli in metallo; 97 monili; 7 anelli; 1 pugnale; 90 cocci; 01 oggetto in terracotta raffigurante un pesce; 1 piccolo “otre”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivava piante di cannabis e custodiva reperti archeologici

CataniaToday è in caricamento