Cronaca

Riceveva i clienti in casa protetto da un guardaspalle, beccato con oltre un chilo di "erba"

Lo hanno scoperto i carabinieri. Così è finito in manette un 51enne di Trecastagni

I Carabinieri della stazione di Pedara, coadiuvati dai colleghi del nucleo cinofili di Nicolosi e dal nucleo radiomobile di Acireale, hanno arrestato il 51enne Maurizio Tomaselli, nonché denunciato un 31enne, entrambi di Trecastagni, poiché ritenuti responsabili di spaccio.

Il pusher era sotto controllo dei militari che lo hanno seguito sino a quando ha fatto ingresso nella sua abitazione di diverse persone, note agli investigatori come consumatrici abituali di sostanze stupefacenti. I militari, a quel punto, approfittando dell’apertura del portone d’ingresso da parte di uno dei clienti in uscita dall’immobile, stavano per farvi irruzione quando si son visti parare davanti il 31enne che, ad ogni costo, ha tentato di ostacolarne l’accesso cercando di richiudere il portone, mentre urlava per far sì che il complice potesse intuire il “pericolo incombente”, fuggendo poi via, inutilmente, verso il terrazzo del fabbricato per evitare di essere identificato.

I carabinieri, seppur ostacolati, sono riusciti comunque ad accedere nell’abitazione e le sue pertinenze dove sono stati rinvenuti e sequestrati circa 1,2 Kg di marijuana, 150 euro in contanti, presumibilmente incassati dalla pregressa vendita della droga, un bilancino elettronico di precisione, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio.
L’arrestato, assolte le formalità di rito, si trova adesso nel carcere di Noto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riceveva i clienti in casa protetto da un guardaspalle, beccato con oltre un chilo di "erba"

CataniaToday è in caricamento