rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Coltivava marijuana in una casa occupata con allaccio abusivo all'Enel: arrestato

Arrestato un pregiudicato per coltivazione illegale di “cannabis”, detenzione ai fini di spaccio, occupazione abusiva di luogo sottoposto a custodia giudiziale e furto di energia elettrica

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della questura di Catania hanno arrestato un pregiudicato per il reato di coltivazione illegale di “cannabis”, detenzione ai fini di spaccio, occupazione abusiva di luogo sottoposto a custodia giudiziale e furto di energia elettrica. Aveva infatti impiantato una coltivazione di cannabis all’interno di un immobile disabitato e sottoposto a sequestro giudiziario, situato nel rione San Nullo.

Durante l’ispezione delle stanze dell’immobile, gli agenti hanno scoperto la coltivazione “domestica” di cannabis, e hanno rinvenuto quanto occorre per il mantenimento della piantagione: 29 piantine di cannabis in vasi in fase di crescita; 6 sacchetti contenenti la stessa sostanza per un peso complessivo di 800 grammi, 9 lampade alogene corredate da 2 alimentatori di corrente, 1 tubo di ventilazione elettrico, 1 deumidificatore e 1 bilancino di precisione. Si è, inoltre, riscontrato, con l’ausilio di personale Enel, un elevatissimo consumo energetico ottenuto tramite allaccio diretto alla rete elettrica. Infine, la casa nella quale l’Aperi aveva installato la piantagione era oggetto di sequestro giudiziario a seguito di procedura fallimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivava marijuana in una casa occupata con allaccio abusivo all'Enel: arrestato

CataniaToday è in caricamento