Ruba soldi dalla cassa di centro diagnostico, arrestata dipendente infedele

Il responsabile del centro, da circa una settimana, aveva notato l'ammanco giornaliero di somme di denaro dalle casse dello studio ed ha avvertito i carabinieri

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Viagrande hanno tratto in arresto una donna di 58 anni, in fragranza di reato, ritenuta responsabile di furto aggravato consumato all’interno di un noto centro diagnostico di Aci Bonaccorsi. Il responsabile del centro, da circa una settimana, aveva notato l’ammanco giornaliero di somme di denaro dalle casse dello studio, provento dell’attività giornaliera.

Insospettitosi, contattava immediatamente i militari dell’Arma locale che, dopo un’attenta attività di osservazione, hanno sorpreso una dipendente dello stesso centro mentre prelevava 150 euro. La dipendente è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento