menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I "lupi" scovano un centro per l'essicazione di marijuana

Un catanese di 41 anni è stato arrestato, poiché ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti

I carabinieri della “Squadra Lupi” del nucleo investigativo del comando provinciale hanno arrestato nella flagranza un catanese di 41 anni, poiché ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine di una breve attività investigativa, supportata anche da servizi di osservazione e pedinamento, i militari hanno fatto irruzione in un' abitazione di via dell’Oro, all’interno della quale hanno avvertito delle forti esalazioni,  tipicamente rilasciate dalla marijuana. Difatti, perquisendo accuratamente l’intero immobile, hanno rinvenuto numerose piante di canapa indiana già ripulite del fogliame, quest’ultimo trovato ad essiccare all’interno di una delle camere.

Il vano, con le pareti rivestite da carta argentata, era stato adibito per l’essiccazione della droga attraverso due grossi ventilatori che spingevano l' aria verso le foglie di canapa risposte all’interno di appositi contenitori e verso dei ramoscelli appesi alle pareti. Nel complesso, i carabinieri hanno sequestrato circa mezzo chilo di marijuana, una bilancia elettronica di precisione e del materiale comunemente utilizzato per coltivare e confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio. L’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari, così come deciso dal giudice in sede di udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento