Arrestati padre e figlio con la cocaina in casa e 2 mila euro nella credenza

I carabinieri hanno arrestato due spacciatori, padre e figlio entrambi catanesi a Nesima, dopo aver notato movimenti sospetti di persone a casa loro ed aver trovato in un’anta della credenza della cucina 20 grammi di cocaina già suddivisa dosi

I carabinieri hanno arrestato due spacciatori, padre e figlio entrambi catanesi a Nesima, dopo aver notato movimenti sospetti di persone a casa loro ed aver trovato in un’anta della credenza della cucina 20 grammi di cocaina già suddivisa dosi.

C'erano anche un bilancino di precisione e la somma contante di 2.000 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Il 49enne ha tentato di sfuggire alla cattura dirigendosi per le scale del condomino, finendo però la sua corsa con una rovinosa caduta.

L’uomo è stato poi soccorso ed, in stato di arresto, accompagnato all’ospedale Vittorio Emanuele per gli accertamenti e cure sanitarie. La droga, il bilancino di precisione ed il denaro sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento