Rapinatore evade dai domiciliari e viene arrestato dai "Falchi"

In un luogo poco lontano, gli agenti sono riusciti a rinvenire due borse contenenti ancora documenti ed effetti personali

La polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese Fabio Maurizio Borzì per evasione dalla detenzione domiciliare. Nel pomeriggio di ieri, i “Falchi” della squadra mobile hanno intensificato i controlli nella zona di Vulcania in quanto nei giorni precedenti erano stati perpetrati alcuni scippi e furti su auto. Durante i controlli si è avuto modo di riscontrare la presenza di uomo con uno scooter che si aggirava nel quartiere con fare sospetto. E' stato riconosciuto in quanto noto pregiudicato seriale proprio per furti con strappo e rapine. L'uomo, che era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari proprio a causa dei numerosi episodi di reati contro il patrimonio di cui si era reso responsabile, è stato bloccato immediatamente e tratto in arresto per evasione. Durante lo stesso servizio di controllo in un luogo poco lontano, gli agenti sono riusciti a rinvenire due borse contenenti ancora documenti ed effetti personali, che risultavano essere la refurtiva dei “colpi” avvenuti nei giorni scorsi. Gli oggetti sono stati quindi restituiti ai legittimi proprietari. L’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica, è stato quindi sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento