Gambiano aggredisce i poliziotti durante un controllo antidroga

Solo grazie all’intervento del collega, l’agente è riuscito a liberarsi dalla stretta dell’uomo

La polizia di Stato ha arrestato il gambiano Sene Ousman, per violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Durante il normale servizio di controllo del territorio, una pattuglia che passava per il quartiere di San Berillo vecchio, ha notato un giovane italiano acquistare da persone di colore della sostanza stupefacente. Alla vista dei poliziotti, sia il ragazzo che il pusher si sono dati alla fuga ma, gli operatori, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a fermare sia il giovane acquirente che spontaneamente ha deciso di consegnarsi agli agenti che un secondo giovane di colore, che si trovava in compagnia del pusher.

Quest’ultimo, noto ai due agenti intervenuti in quanto spacciatore già arrestato in simili circostanze pochi giorni prima, durante il controllo eseguito dai poliziotti è andato in escandescenza rifiutandosi di salire sull’auto di servizio. Il malfattore, ha iniziato a sferrare calci e pugni ai due poliziotti, sempre più violentemente, tanto che, nel tentativo di divincolarsi dalla presa, ha afferrato uno dei poliziotti per il collo stringendo. Solo grazie all’intervento del collega l’agente è riuscito a liberarsi dalla stretta dell’uomo, il quale, è stato finalmente bloccato per poi essere ammanettato e fatto salire definitivamente sulla macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento